by Ustream

Chiti e .........

FONDAZIONE ADKINS  CHITI: DONNE in musica    Fiuggi 4 Marzo 2016

abbiamo presentato il progetto “MUSICALMENTE” che può essere votato sul sito di ADVOCATE EUROPE registrandosi.

Abbiamo bisogno del Vostro sostegno…votateci   ENTRO IL 12 MARZO!

 Ecco come fare:

- Collegatevi al sito https://advocate-europe.eu

- Cliccate su “IDEA SPACE”

- Nella pagina che si aprirà cliccate in alto a destra sulla voce REGISTER

- Compilate le voci che vi appariranno (USERNAME, E-MAIL e scegliete una PASSWORD)

- Spuntate la casella per accettare le condizioni ed i termini

- Cliccate sul pulsante celeste in basso REGISTER

Una volta attivato l’account, tramite il link che riceverete via mail da ADVOCATE EUROPE, basterà scegliere il progetto “MUSICALMENTE”!

 FONDAZIONE ADKINS CHITI: DONNE IN MUSICA

Italia

www.donneinmusica.org

Sede Legale: Teatro Comunale, Piazza Trento e Trieste 1, Fiuggi Città

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.        www.donneinmusica.org

Membro dell'IMC – International Music Council, UNESCO

Membro EUC – European Music Council
Organizzazione Internazionale Non Governativa in partnership ufficiale con UNESCO

Biblioteca - Archivio sotto la tutela della Soprintendenza Archivistica della Regione Lazio. 

Servono contributi!

Roma 30 gennaio 2016

 Cari Amici, Care Amiche,

Il 7 febbraio si chiude l'avventura di "Crowdfunding" online che abbiamo intrapreso per auto-finanziare un volume che racconta la storia e la presenza delle musiciste (compositrici, creatrici di musica, direttrici d'orchestra) nate e/o residenti nella Regione Lazio dall'epoca Romana ad oggi !!!

Lungo la strada abbiamo compreso che poche persone sanno utilizzare PayPal e preferiscono mandare contributi (per la pre-acquisto di copie del volume) o con un assegno o tramite un bonifico bancario.

Se non raggiungiamo la cifra necessaria per la stampa e disseminazione del volume entro il 7 febbraio si chiuderà la raccolta "Crowdfunding" e quello che è stata raccolta tornerà a chi l'ha donato!!!

Per questo vi scrivo con una richiesta di aiuto:  chiunque sente parlare di questo progetto ci fa complimenti - ma ora non servono nè ringraziamenti per un progetto di ricerca iniziata nel 2009 o complimenti per la nostra tenacia - ci servono c o n t r i b u t i.....

 

Patricia Adkins Chiti
Presidente
Fondazione Adkins Chiti: Donne in Musica
www.donneinmusica.org

Women Musicians in Lazio

THE BOOK is on its way !! We’ve been working since 2009 to celebrate women composers and creators of music in the Latium Region !!

 https://www.produzionidalbasso.com/project/le-musiciste-del-lazio-creatrici-virtuose-mecenate-pioniere-dallimpero-romano-ad-oggi/

 “Women Musicians in Lazio”

The Lazio Region is home to a large number of internationally well known women composers and creators of all kinds of music: classical, contemporary, electronic, jazz, popular, multimedia, fusion, rock, impro, heavy metal. They write for the theatre, cinema, dance, television, advertising and fashion while directing festivals, record companies "sound installations" and synaesthetic art. They win prizes and international commissions but are absent from encyclopaedias and their work is given little space in trend setting festivals, on television and in the programmes of large institutions supported by public money.  This book highlights their presence and fills an important gap – that of women's contribution to the music history of the region.

 Who are Lazio’s women composers?

Lazio  boasts a long history of music with a strong female presence dating back to the Roman Empire, where we find ambubajae (drummers) in "music clubs." Wealthy Roman girls became Vestal Virgins and creators of music: poorer women, with beautiful voices, worked as "praeficae" (mourners). Even now some villages in the region continue female vocal traditions from the first centuries Anno domini. In the Middle Ages companies of musicians and actors had women "directors" who also organised concerts in noble palaces: amongst the authors of the music Isabella, Duchess of Bracciano, Isabella Orsini of Segni and Vittoria Colonna. In the seventeenth century, Maria Christina of Sweden created the first "Academy" open to men and women, and in the eighteenth century Rosa Maria Coccia, a Roman girl, obtained a diploma as a Choir Master, while the Church tried, vainly, to silence the voices and music of the nuns. The Roman Philharmonic Academy was born in the eighteenth century and "prima donnas" became members of the Academy of  Santa Cecilia: Marianna Sessi, Angelica Catalani, Caroline Ungher Sabatier, Giuditta Pasta ... The book describes the education and musical training for  women who would later divide their time between teaching, composing and conducting. Female patronage is also remembered: Nadja Šachovskaja Helbig,  Emma Carelli, manager of the Costanzi Theatre and Adriana Panni of the Rome Philharmonic. Some combined their dreams of being “composers” with other work or entered the RAI to run music programmes. In the fifties the first "jazz-women" appeared on the scene and in 1978 the “Women in Music” movement was born, today present in 111 countries. We are working to publish, promote and distribute an important volume about the history of women composers in the Lazio Region.

We have a publisher, Sillabe srl. and the format for the book: a comprehensive overview of the history of women in the region with twelve indepth articles on different topics - from the education of the Vestals, the presence of prima donna composers, the first academies and women conductors, the arrival of jazzwomen, electronic music - and a Biographical Dictionary with entries for over two hundred composers of every kind of music born and/or resident in Lazio. 

"WOMEN IN MUSIC" has been working since 1978 to promote music created and composed by women worldwide. We have never waited for someone else, or for authorities, to recognize the right of women musicians and composers to be included in the books with which our children, grandchildren, future teachers and musicians study.  We carry out ongoing research and publish books and studies that testify to the presence and work of women composers.

 Crowdfunding

Your help allows us to support some of the costs for the publication of the book.

Now it's your turn! This is an essential project for Italian music and musicians.

- With financial help (even small donations) you will have your name printed in the book in the section dedicated to  "subscribers" as was common in the nineteenth century.

- With a donation of Euro 30,00 your name will be printed in the book as a "Supporter" and a copy of the book will be sent to your home.

- With a contribution of Euro 120,00 or more you are considered a "Major Supporter" and will receive four copies of the book sent to your home.

You will also be able say, "This book is partially mine!” This is all possible thanks to CROWDFUNDING.  

Please help us, even with a small donation, so that this book will become part of the history of our region and will help the 53% of Italian citizens who are women.

 All subscribers and supporters will be invited to the official presentation. 

 You can make a donation through PayPal to our account: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

or with a banktransfer to our PayPal AccountIBAN DE08120700883003159115

 

Crowdfunding

crowdfunding

FINALMENTE ARRIVA !

UN LIBRO IN PREPARAZIONE DAL 2009  – ESSENZIALE PER LA STORIA DELLE COMPOSITRICI E CREATRICI DI MUSICA NELLA REGIONE LAZIO!!! 

https://www.produzionidalbasso.com/project/le-musiciste-del-lazio-creatrici-virtuose-mecenate-pioniere-dallimpero-romano-ad-oggi/

 

nb english version online

Le Musiciste del Lazio

Il Lazio vanta un numero grandissimo di compositrici e creatrici di ogni genere di musica riconosciute a livello internazionale: classica, contemporanea, elettronica, jazz, popolare, multimedia, fusion, rock, impro, heavy metal. Compongono per il teatro, il cinema, la danza, la televisione, la pubblicità e le sfilate di moda. Dirigono festival, case discografiche e si occupano di “istallazioni sonore” e dell’arte sinestetica. Vincono premi e commissioni internazionali ma sono assenti dalle enciclopedie ed ai loro lavori è dato poco spazio nei festival che fanno tendenza, in televisione e nella programmazione delle grandi istituzioni sostenute con denaro pubblico.  Questo libro rende evidente la loro presenza e colma un vuoto importante – il contributo delle donne alla storia musicale della Regione.

 

Chi sono le compositrici del Lazio?

IL Lazio ha una storia musicale con una forte partecipazione femminile sin dai tempi dell’Impero Romano, dove troviamo le ambubajae (suonatrici di tamburi) nei “circoli musicali”. Romane benestanti sono diventate Vestali e creatrici di musica: le povere, con belle voci, hanno lavorato come “praeficae” (lamentatici). Ancora oggi in alcuni borghi si tramandano tradizioni vocali femminili che risalgono ai primi secoli dopo Cristo. Nel medioevo si sono create compagnie di musicisti e teatranti con donne “capocomiche” e concerti musicali nei palazzi nobiliari: tra le autrici Isabella, Duchessa di Bracciano, Isabella Orsini di Segni e Vittoria Colonna. Nel seicento, Maria Cristina di Svezia creò la prima “Accademia” aperta a uomini e donne, e nel settecento una romana ottiene il certificato di Maestro di Cappella, Rosa Maria Coccia, mentre la Chiesa cerca di tacitare le voci e le musiche delle suore. Nell’ottocento nasce la Filarmonica Romana e si assiste al trionfo delle “Primedonne” accademiche di Santa Cecilia: Marianna Sessi, Angelica Catalani, Caroline Ungher Sabatier, Giuditta Pasta… Il volume parla dell’educazione e la preparazione musicale delle donne e di quelle che hanno unito all’attività di compositrice anche quella didattica e direttoriale. Viene ricordato il mecenatismo femminile: Nadja Šachovskaja Helbig, Emma Carelli, gestore del Teatro Costanzi ed Adriana Panni della Filarmonica Romana. Alcune hanno affiancato i sogni “compositivi” con altro lavoro o sono entrate alla RAI, responsabili per i programmi musicali. Negli anni Cinquanta sono arrivate le prime “jazz-women” e nel 1978 è nato il movimento “Donne in Musica”, oggi presente in 111 paesi

 

Orchestra Operaia

PROSSIMI EVENTIwww.casajazz.it - 04-06-2015

CASA DEL JAZZ

Orchestra Operaia presenta "Girls Girls Girls!"
04/06/2015
Sei giovani compositrici realizzano per l'Orchestra Operaia diretta da Massimo Nunzi un progetto ad hoc di musica originale. Giovedì 4 giugno, ore 21. Ingresso 10 euro. [Leggi]

Ettore Fioravanti "Traditori" / Fabrizio Mocata "Letter from Manhattan"
06/06/2015
AlfaMusic. Sabato 6 giugno, ore 21. Ingresso 10 euro. [Leggi]

Keith Jarrett, un ritratto
11/06/2015
Presentazione del libro fotografico "Keith Jarrett, un ritratto" (Arcana) di Roberto Masotti. A seguire Stefano Battaglia "Dedicato a Keith Jarrett". Giovedì 11 giugno, ore 19. Ingresso libero. [Leggi]

LIBERA IL JAZZ - Concorso nazionale di composizione jazz

In occasione del decennale della Casa del Jazz di Roma, luogo simbolo della lotta alle mafie e di restituzione alla città dei beni confiscati, prende il via il Premio SIAE "Libera il Jazz" per giovani compositori e compositrici. [Leggi il regolamento]

Condividi con i tuoi amici

INFORMAZIONI

 I posti nella sala concerti sono numerati.

Orari

Per gli eventi con inizio alle ore 21 la biglietteria è aperta al pubblico dalle ore 19:00 alle ore 23:00.

Per gli eventi con inizio alle ore 12 la biglietteria è aperta dalle ore 10:30 alle ore 13:30.

Riduzioni

Le riduzioni possono essere applicate solo ed esclusivamente presso la biglietteria della Casa del Jazz e solo ai biglietti con tariffa uguale o superiore a

Hanno diritto alla riduzione del 20% i giovani fino a 25 anni, gli adulti oltre i 65 anni, le forze dell'ordine e i militari con tessera di riconoscimento.

Per ottenere la riduzione è necessario presentare il documento comprovante l'appartenenza alle categorie sopraindicate.

Ingressi gratuiti

Hanno diritto all'ingresso gratuito i bambini fino a 6 anni e gli spettatori diversamente abili.

Gli accompagnatori degli spettatori diversamente abili non hanno diritto all'ingresso gratuito.

Prenotazione posti spettatori diversamente abili

Se interessati, gli spettatori diversamente abili e i loro accompagnatori possono effettuare la prenotazione dei posti disponibili mandando un fax al numero 06/ 77 20 8781 o scrivendo all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro 3 giorni lavorativi dalla data dell'evento.

E’ inoltre possibile acquistare i biglietti attraverso:

 Biglietteria on line > www.listicket.com

 Prevendita Telefonica Lottomatica Italia Servizi
Tel. 892.982
(servizio a pagamento, attivo dal lunedì al sabato, dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 14.00 alle ore 18.00)

Prevendita Telefonica Comune di Roma
Tel. 06.06.08
(servizio con tariffa urbana del Comune di Roma, attivo tutti i giorni dalle ore 9:00 alle ore 21:00)

Punti vendita Lottomatica Italia Servizi abilitati. > CERCA I PUNTI VENDITA LIS DELLA TUA PROVINCIA

Note sulla privacy
Ricevi questa comunicazione in quanto iscritto alla newsletter di Casa del Jazz. I tuoi dati sono conservati e trattati nel rispetto della legge 196/03 - Per cancellare l'iscrizione a questa newsletter clicca qui

Azienda Speciale Palaexpo
Via Nazionale, 194 - 00184 Roma - P.IVA 05902651008

 

 

 

News 24 ore

Informiamo i nostri gentili lettori che i dati forniti da URLM relativi ad Allegroandante.net NON SONO ESATTI ne' certificati (pur valutando l'operato del nostro sito da piu' di tre anni e causando non poche FAQ da parte dei nostri utenti). Tra Giornale, Youtube, Video Giornale, Radio e Facebook ci seguono moltissimi utenti in tutto il mondo a cui esprimiamo il nostro ringraziamento.

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen